VALENTINAKI – The Roots

ValentinaKi con la mostra “The Roots” sarà la nuova protagonista degli appuntamenti reali/virtuali organizzati da SpazioG55.


LA MOSTRA

L’arte di Valentinaki è quella di creare dei fossili artistici moderni.
Tramite le sue visioni imprigiona nella resina e nell’ambra sostanze naturali e artificiali, dando origine a delicati cromatismi dalle forme astratte.
Tale operazione concettuale le consente di riflettere sui problemi ambientali che rischiano di segnare indelebilmente la qualità della vita delle generazioni future.
L’artista crea elementi zoomorfi che rievocano organismi primitivi, anche grazie all’intrusione nelle sue composizioni di valve di conchiglia d’ostrica.
Ad amplificare la concettualità del suo lavoro ValentinaKi adagia le sue composizioni su una tela ricamata, dove sono impressi tradizionali simboli popolari lettoni, come il Saules koks (Albero del Sole), proprio a volere rimarcare ulteriormente una intima connessione tra le varie epoche e la tradizione popolare.
Tale ancestrale figurazione arborea presa a prestito anch’essa dalla cultura pagana – realtà ancora viva e piuttosto diffusa nella Lettonia contemporanea – unisce gli avi alle generazioni di oggi e queste ultime ai loro figli. Passato, presente e futuro si intrecciano e trovano fissa dimora in una concrezione di resina dalle forme involute e dall’aspetto primordiale. Valentinaki allestisce un’autentica archeologia del futuro costituita dai suoi reperti che colloca nello spazio espositivo in modo tale da rievocare le wunderkammern tedesche o i gabinetti di curiosità scientifiche custoditi nei primi musei di scienze naturali.

Tanto le scelte allestitive quanto la simbologia dell’Albero del Sole concorrono a porre in evidenza la delicata questione sulla responsabilità morale nei confronti dei nostri posteri, vero filo conduttore dell’intero ciclo.
L’ambra trattiene dentro sé il nostro retaggio culturale. Lo imprigiona per sempre e allo stesso tempo lo svela in virtù della sua trasparenza. Lo protegge dalle insidie del tempo, cristallizzandolo in un eterno presente. Lo proietta nel futuro sotto forma di un messaggio non sempre immediatamente comprensibile ma che spetta a noi decodificare, comprendere e tramandare.


L’ARTISTA

Nata a Riga in Lettonia nel 1985, Valentina Kovalishina, in arte Valentinaki, dopo gli studi in economia, diventa coreografa seguendo la propria vocazione artistica, fino a quando la sua insaziabile curiosità la porta alla pittura e allo sviluppo di uno stile, seppur coerente, sempre nuovo e sorprendente.
La passione per la pittura e le arti sboccia fin da bambina Valentina. In Lettonia si dedica alla ricerca del colore cimentandosi con l’acquerello, prima, e passando poi allo studio del pastello con la pittrice lettone Valeria Shuvalova. Giunta in Italia nel 2009, apprende l’arte della pittura ad olio con l’artista fiorentina Giusy Boncimelli, che la inizia a una tecnica che resterà indissolubilmente nel bagaglio artistico di Valentinaki.

Proprio dalla Boncinelli eredita la libertà espressiva nella pittura, concedendo a Valentinaki il coraggio necessario di credere nelle proprie forze e qualità così da sviluppare il mestiere e la carriera di artista, sviluppandosi sempre più verso l’astrattismo, pur con l’inserimento di forme naturali ben riconoscibili, una per tutte la conchiglia di ostrica.
La conchiglia di ostrica si fa materiale principale della gran parte delle creazioni di Valentinaki: l’ostrica svolge il ruolo concettuale di perfezione imperfetta, tanto unica quanto reale nel piano esistente della vita, una riscoperta grazie alla quale l’artista plasma forme astratte straordinarie. L’osservazione della materia nella semplicità naturale, il rispetto dell’ordine tridimensionale della realtà, la scelta volontaria di mantenere equilibrio e coerenza tra gusto poetico e gusto estetico.
La direzione artistica di Valentinaki si imposta sul genere pittorico astratto, ma si tratta di un’astrazione verso la celebrazione dei caratteri più tangibili del pianeta: la natura, il mare, l’elemento acqua, osservati a lungo direttamente dall’artista che ripropone i soggetti in opere anche dimensionalmente importanti, in rilievo.

LA CONVERSAZIONE

LA MOSTRA IN 3D

INFO

THE ROOTS
ValentinaKi
Dal 20 Febbraio al 06 Marzo 2022
Location: Capitol55 – Via Martinelli, 55 – RHO (MI)
e on line in 3D su Kunstmatrix.com
Per visitare la mostra è necessario prenotarsi a: spaziog55@gmail.com
L’ingresso sarà consentito solo attraverso la presentazione della Certificazione verde
COVID-19 (Green pass rafforzato) e mascherina FFP2, nel rispetto delle norme anti
Covid-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.